Città Imperiali: Fes – Cosa Vedere

Città Imperiali, FES, 1200 anni di storia … che cosa non puoi assolutamente perdere?

Delle città imperiali, Fes è la più antica, fondata nell’808 da Idriss II quale prima capitale politica, religiosa e culturale del Paese. Situata fra le terre del Sais e i boschi del Medio Atlante, incarna pienamente la storia del Paese.

Fes è stata dichiarata nel 1981, Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Al tempo della sua fondazione, la città era divisa in due dal fiume, abitata da circa 8000 famiglie in fuga dalla Spagna musulmana e dal Portogallo, nonché da alcuni profughi tunisini provenienti da Kariouan e che diedero il nome al quartiere Kairaouine. A metà dell’XI secolo gli Almoravidi unirono le due città dando vita alla Fes che conosciamo oggi, composta da Fes el.Bali, il centro storico, Fes el-Jedid, e più a sud i quartieri moderni costruiti durante il protettorato.

La principale attrazione di Fes è la Medina di Fes el-Bali, un dedalo di viuzze strette, percorse dai fassi (gli abitanti di Fes), dai turisti e dagli asini e muli che sono ancora oggi il principale mezzo di trasporto!

E allora partiamo per questa “visita virtuale” dei luoghi più belli di Fes:

FONDOUK EL-NEJJARINE

Fondouk NejjarineIl funduq è un caravanserraglio che forniva cibo, alloggio e riposo ai commercianti di beni di lusso provenienti dall’interno del Marocco. Costruito nel XVIII secolo, è stato dichiarato monumento storico nel 1916 e fa parte del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. All’interno dell’edificio è ospitato il Museo del legno.

 

 

 

 

 

 

 

MOSCHEA KARAOUIYINE E UNIVERSITA’

Moschea KaraouineQuesta moschea fu fondata nell’859 ed è una delle più antiche di tutto il mondo musulmano occidentale. Fu anche la prima università in Marocco, frequentata dagli eruditi del tempo e persino dal papa Silvestro II. Ancora oggi è considerata uno dei principali centri spirituali ed intellettuali dell’islam ed è ancora la sede dell’università islamica di Fes. Può ospitare fino a 20.000 persone in preghiera. L’ingresso alla moschea è vietato ai non musulmani.

 

 

 

 

 

MEDERSA EL-ATTARINE

Medersa el-Attarine, ovvero la medersa degli spezieri, si trova nel quartiere Karaouiyine ed è considerata una delle meraviglie dell’architettura moresca. Fu costruita tra il 1323 ed il 1325 ed ha tutte le caratteristiche di una scuola islamica medievale.

 

MEDERSA BOU INANIA

Medersa Bou Inania Unanimemente è considerata la più bella scuola coranica di Fes. Fatta costruire tra il 1350 e il 1357. Al suo interno racchiude una vera e propria moschea con tanto di minareto. E’ uno dei pochi edifici religiosi islamici del paese ad essere aperto ai non musulmani.

 

 

 

 

MEDINA FES EL-BALI

Questa parte della città ha mantenuto quasi intatto il suo aspetto durante tutto l’ultimo millennio, grazie alla presenza delle colline che hanno impedito l’espansione incontrollata. In questo labirinto di viuzze, piazzette e suk, vivono circa 156.000 abitanti. L’accesso alla medina è attraverso Bab Bou Jeloud e qualunque direzione si prenda, si converge a Place an-Nejjarine. Per orientarsi all’interno della Medina, è possibile seguire i percorsi guidati indicati con diversi colori, in alto sulle mura degli edifici.

 

LE CONCERIE DI FES

Conciatori in FesLe concerie sono certamente una delle attrazioni più famose della città … nonostante il cattivo odore ad accogliere i tanti visitatori. Di norma non è possibile aggirarsi tra le vasche di tintura, ma sono tanti i punti dai quali è possibile osservare il lavoro che viene svolto per trasformare le pelli in oggetti finiti (tutti i negozio di pellame vi offriranno questa possibilità). Al mattino presto le vasche sono ancora piene dei colori della tintura.

Nonostante l’aspetto turistico, è possibile acquistare ottimi prodotti ad un buon prezzo.

Ma Fes è molto di più! Quello che non hai trovato possiamo raccontartelo contattandoci!

Regalati un tour delle Città Imperiali!

Video “Amazing places on our planet”